Argomenti

Alessandra Perotti

Scrivere è un incantesimo: ma qual è la formula magica? Regole, principi e ingredienti 

Chi sa scrivere oggi ha davvero tra le mani una sorta di bacchetta magica in grado di cambiare i risultati della propria attività ma anche della propria crescita personale.

Molte persone invece sono alla ricerca della formula che permetta di scrivere bene. Un’unica ricetta non esiste ma ci sono regole che se applicate ci consentono di migliorare sempre di più; ci sono principi su cui la scrittura deve poggiare per essere forte e qualche ingrediente – personale – che accenderà l’emozione nei lettori. Al Convegno del 19 settembre una lectio, un intervento sulla magia e sulla tecnica della scrittura. 

Sonia Scarpante

La scrittura terapeutica, una via di guarigione

La scrittura è un viaggio interiore che offre la possibilità di ascoltarsi e conoscersi meglio. Entrare nelle emozioni per farne un punto di forza e di sostegno. Lavorare su se stessi per aprirci al mondo con meno conflittualità. Relazionarci verso l’amico, il collega, il superiore con meno fragilità, più sicurezza, maggiore determinazione e fiducia. La scrittura intesa come strumento per trasformare le nostre debolezze in forza relazionale ed etica. Sonia Scarpante ci parlerà di come utilizzare la scrittura terapeutica per la nostra salute fisica e mentale.

Simonetta Pozzi

Scrivere nel futuro? Creare mondi digitali in cui perdersi e ritrovarsi

 Nei nuovi ambienti digitali immersivi abbiamo ancora bisogno di filosofia, di cultura classica e dell’antica arte della narrazione. Grazie alla tecnologia potremo dialogare con i personaggi di una storia attraverso i bot, far scrivere trame dai computer o far volare la fantasia in mondi immaginari, predicendo le emozioni del pubblico. 

Ma le macchine potranno sostituire l’uomo nella narrazione? 

Quale sarà il futuro della scrittura in questo mondo altamente tecnologico?  

Roberto Scanarotti

 Dall’ascolto alla scrittura: come diventare biografi e raccontare vere storie di vita  

Ogni persona è un romanzo che ha il diritto di essere raccontato. Solo scrivendo, le piccole ma straordinarie storie delle persone possono contribuire a proteggere la memoria sociale dall’oblio e a sostenere la conoscenza.

Ma come si sceglie un progetto di raccolta autobiografica? E, una volta scelto, come si organizza il lavoro?

Quella del biografo è un’attività molto particolare che può aprire anche prospettive professionali per chi ama scrivere. Ma ci sono talenti e accorgimenti che vanno messi in campo. Roberto Scanarotti ci mostra gli strumenti di questa dimensione dello scrivere. 

Carlo A. Martigli

Scrivere best seller e diventare uno scrittore di successo: istruzioni per l’uso

Lo scrittore Carlo Martigli ci racconta il proprio percorso, quali scelte ha fatto per diventare uno scrittore tradotto in 23 lingue e letto in tutto il mondo. Dal lavoro in banca, ai primi flop fino al  laboratorio di mozzarelle per poi compiere il grande salto. Carlo Martigli però darà al pubblico utili e pratici suggerimenti, regole basilari per farsi conoscere dagli agenti letterari e dagli editori. Sarà un incontro informativo ma soprattutto formativo per chi vuole intraprendere la strada della scrittura ad alti livelli. 

Richard Romagnoli

Dall’eccellenza alla preminenza: come sviluppare etica e felicità nelle imprese e nel lavoro. 

Spiritualità e business possono entrare in connessione? C’è un nuovo modo di essere imprenditori, professionisti oggi?

Di certo la società ci chiede di cambiare.

Richard Romagnoli, presentando il libro Le 9 leggi spirituali per un business di successo, ci mostrerà come qualsiasi attività possa evolversi mettendo salde radici in un nuovo modo di fare impresa e di relazionarsi con gli altri. 

Emanuela Truzzi

Come utilizzare, in modo favorevole e costruttivo, la scrittura nel coaching

Emanuela Truzzi utilizza da sempre la scrittura nella sua attività di coaching.

Racconterà quali siano le modalità piu efficaci, per coach e formatori, avvalendosi di una pratica tanto semplice quanto eloquente. Scrivere libera il flusso dei pensieri, il respiro dei desideri, il divenire del presente.

Nel coaching si celebra il dialogo con se stessi attraverso la scrittura: il pensiero si trasforma in parole per superare le difficoltà, vincere le paure, modificare i comportamenti, avere più fiducia in sé, raggiungere gli obiettivi.